Email

info@animaeradici.com

Oggi voglio condividere con te un’email di ringraziamento che ho ricevuto da una splendida anima che ha camminato con me durante un breve ma intenso percorso. Attraverso la sua testimonianza vediamo insieme come un lavoro sull’albero genealogico possa aiutarci a migliorare la vita. 

Cara Sabi,

ti scrivo a distanza di alcuni mesi da quando si è concluso il nostro lavoro per ringraziarti del percorso fatto insieme e per condividere con te alcune cose che sono emerse.

Intanto come ti dicevo all’inizio io sono una frana a disegnare, non è proprio qualcosa nelle mie corde, ma, ho capito che questo non è importante. Il lavoro sull’albero genealogico funziona anche se non sei bravo a disegnare, e anche se i disegni fatti sembrano quelli di un bambino di cinque anni. Se ricordo quanta paura avevo di mandarti i miei disegni, mi viene da sorridere. Quindi sono felice di essere riuscita a fare il primo disegno dell’albero, di aver seguito le tue indicazioni e di essere riuscita a fare i disegni dell’albero successivi.

Se ti ricordi quando ho disegnato il primo albero avevo messo due rami intrecciati uno con l’altro. Era proprio così che mi sentivo di rappresentare il legame tra me e il mio compagno: un intreccio bello, ma a volte molto faticoso. 

A cosa serve disegnare l'albero genealogico?

Come da tuo suggerimento ho disegnato un nuovo albero con i rami paralleli, io e il mio compagno ci trovavamo così uno di fianco all’altro, vicini, ma non più intrecciati, bensì liberi. 

Beh, non ci crederai, ma dopo aver disegnato l’albero genealogico nel nuovo modo la nostra relazione è cambiata: io mi sento più sicura di fare le cose in autonomia. Prima non riuscivo proprio ad andare fuori senza di lui. Sai, io pensavo fosse una cosa normale essere coppia e fare tutto insieme, ma mi sono accorta che non era così e la situazione di oggi è molto più appagante. 

Per esempio: se c’era un film al cinema che avrei voluto vedere, come Barbie quest’anno, e lui non è il tipo e magari non aveva voglia di accompagnarmi o magari semplicemente non gli interessava, io avrei rinunciato dicendomi “vabè, posso vederlo quando lo trasmetteranno in tv”. In realtà un po’ di rimpianto in quella situazione ci sarebbe stato, niente di grave ovviamente, ma mi sarebbe dispiaciuto. Avrei provato a chiedere a qualche amica ma se anche loro non avessero potuto avrei semplicemente rinunciato. 

Dopo aver fatto le sessioni di disegno sull’albero genealogico qualcosa è davvero cambiato. Oggi, e lo noto a distanza di mesi, non devo più rinunciare a niente di ciò che mi piace perché se nessuno mi può accompagnare so che posso fare queste cose da sola e stare bene. Anzi, aver imparato a dire sì a me stessa, mi ha permesso di aumentare la felicità nella mia vita: ora non ho più la sensazione di dipendere da lui per la mia felicità o dalle amiche, ora so che se voglio davvero fare qualcosa che mi piace, posso farlo.

Non avrei mai pensato che sciogliendo un intreccio dell’albero genealogico avrei conquistato così tanto benessere!

Ecco, ti autorizzo a pubblicare questa email sul tuo sito perchè voglio essere una testimonianza vivente che lavorare sull’albero genealogico migliora la vita!

A cosa serve disegnare l’albero genealogico?

Prendo spunto da questa lettera per spiegarti un aspetto del mio lavoro che vorrei tu conoscessi. Perché è importante disegnare l’albero genealogico e come ci aiuta a migliorare la nostra vita? 

Tutti hanno delle problematiche inerenti all’albero genealogico, ossia il rapporto con fratelli, sorelle, mamma e papà, i nonni e in generale gli antenati. I nostri antenati ci lasciano talenti e criticità. A volte ne siamo consapevoli, altre volte no. Quando lavoriamo sull’albero, disegnandolo, andiamo sia a mettere in luce i nostri talenti familiari, sia a illuminare le dinamiche ereditate. In questo modo ciò che non è nostro non ci influenzerà più come prima e diventerà un sostegno anziché un ostacolo.

Quali sono le tematiche che possiamo vedere con un disegno dell’albero genealogico?

Eccoti alcuni esempi: Perché non riesco mai a trovare un lavoro? Perché nella mia vita si ripetono accadimenti già successi ad una delle mie nonne? Perché detesto mio fratello? Queste sono alcune ipotesi.

Come risanare l’albero genealogico attraverso una consulenza di metagenealogia?

Come risanare l’albero genealogico attraverso una consulenza di metagenealogia?

Al momento del primo disegno dell’albero, ti chiederò di disegnare la tua situazione di partenza. Si tratta della tua sacra percezione dei legami familiari, sia in modo conscio che inconscio. E’ come fare una radiografia a una parte molto profonda di noi che ci mostra quali parti chiedono di essere armonizzate.

Il tuo disegno (o schema) dell’albero mi mostra, infatti, molti simboli e segni che possiamo interpretare, aspetti ombra da portare alla luce, disordini di cui magari non sei ancora consapevole ma che possiamo riordinare. Il tuo disegno è un racconto sacro fatto di simboli, metafore e codici che tradurremo in parole semplici così da poterci lavorare. 

Dopo aver letto insieme questo primo disegno vedremo come ridisegnarlo in modo armonioso e ordinato. È questo passaggio che porta armonia. È un atto di potere molto sacro darsi il permesso di riscrivere la propria storia ed è proprio la riscrittura che armonizza le energie dissonanti.

E tu, sei pronta a ridisegnare la tua storia? Scrivimi, sarò immensamente onorata di accompagnarti in questo percorso.

Sabina

Nella vita traduco Simboli e Metafore in parole semplici.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.