Email

info@animaeradici.com

Eccoci arrivati al nostro ultimo appuntamento con l’interpretazione degli Arcani Maggiori e Minori dei Tarocchi.

Oggi concludiamo la “famiglia di Pentacoli o Denari” parlando del Cavaliere e del Fante di questo seme. Ricordiamoci che li analizziamo come fossero parte di un sistema familiare dove il Re e la Regina rappresentano il padre e la madre mentre Cavaliere e Fante sono il fratello maggiore e il fratello minore.
Se, invece, ne volessimo vedere la parte archetipica il Re sarebbe il principio maschile e la Regina il principio femminile. il Cavaliere sarebbe il movimento e il Fante il germoglio di quelle energie.

Cavaliere di Denari nei Tarocchi Rider Waite

In questa carta vediamo un cavallo nero. In sella c’è un Cavaliere, è più piccolo di statura rispetto a tutti gli altri Cavalieri. Magari è il modo in cui è stato ritratto oppure è l’armatura che è troppo rigida, sta di fatto che se lo paragonassimo a un Cavaliere di Coppe vedremmo una postura totalmente diversa. Con la mano destra è pronto ad offrire un pentacolo e il movimento del suo corpo è leggermente disarmonico rispetto a quello del cavallo.

Cavaliere di Denari nei Tarocchi Rider Waite

Notiamo, inoltre, che in questo seme, che solitamente ci parla di vegetazione siamo in un panorama spoglio. La vegetazione che viene raffigurata nei vari Arcani rappresenta l’abbondanza, il fiorire della vita attraverso le opportunità e le potenzialità, come ad esempio vediamo nel Mago. In effetti, anche l’Imperatore di Denari non racconta di una grande vegetazione, ma lui si trova in un canyon e ne rappresenta la terra connessa all’essenziale, quindi minimalista.

Prima di addentrarci nella spiegazione esoterica e simbolica di questa Lama, vorrei spiegarti cosa rappresenta questo movimento di pentacoli. Spesso nelle letture quando si manifesta il Cavaliere (almeno per quello che riguarda la filosofia di pensiero che io seguo) vuol dire che ci vuole indicare qualcosa di utile, come se ci dicesse “Ehi mi serve…”.

Quindi il concetto di servire-essere utile ha di per sé una connotazione neutrale che assume il tono che noi gli diamo. Possiamo fare un’azione utile a un massimo bene così come possiamo usare qualcosa per approfittarcene e cadere nelle “umane questioni”. Credo che la mancanza di vegetazione racconti proprio questo.

Il Cavaliere di Denari e il suo Cavallo

Servire ha a che fare con servizio e di cosa essere al servizio dipende sempre da noi perché di per sé si tratta di un concetto neutrale. Possiamo essere a servizio di una causa così come di determinate situazioni o persone ma dipende sempre da noi in che modo esserlo, se dargli un’accezione positiva o negativa. 

È interessante notare che questo cavallo nero (che rappresenta sia l’ombra sia, per quel che abbiamo appena detto, la neutralità) è posto in un ambiente così scarno di vegetazione, nonostante la sua energia sia quella del pentacolo (creazione di vita).
Probabilmente la differente direzione in cui sono rivolti gli sguardi di Cavaliere e cavallo rappresenta proprio questa dicotomia

Molto spesso quando parliamo di servizio e utilità, la parte più umana di noi (quella in cui risiedono anche i cosiddetti difetti) può “perdersi” e iniziare a servirsi in malo modo di qualcosa.

La statura del Cavaliere di Denari nei Tarocchi 

In alcune filosofia di pensiero a ridurre la statura del Cavaliere è l’armatura troppo stretta. Questa rappresenterebbe la costrizione di un’infinita capacità e potenzialità dell’essere umano in qualcosa di più piccolo di ciò che è. Questo si ricollega direttamente alla mia visione sul concetto di servizio.

Da un punto di vista astrologico, è connesso all’energia del Capricorno, quindi all’autorità interiore rappresentata dall’Eremita, ovvero Saturno. Quindi, parliamo di un’elevazione spirituale che lo pone a contatto col cielo. Quest’ultimo è, infatti, dello stesso colore del pentacolo. 

Questo dettaglio potrebbe fornirci un’interessante chiave interpretativa sulla differente direzione degli sguardi di Cavaliere e cavallo. Il Cavaliere, gerarchicamente più piccolo del Re, magari è “disorientato” sta cercando un modo per imparare o capire come poter essere al servizio di tutto ciò che di elevato e spirituale ha compreso finora.

Fante di Denari nei Tarocchi Rider Waite 

In questa lama vediamo un giovane ragazzo che guarda con amore il pentacolo. La natura che lo circonda è in piena manifestazione di abbondanza.

Fante di Denari nei Tarocchi Rider Waite 

Secondo me, lo sguardo diretto sul pentacolo ci parla di un ragazzo ambizioso. I pentacoli rappresentano la realizzazione dei progetti e la manifestazione di questi nella materia. Il fatto che il pentacolo sia orientato verso il cielo mi fa pensare a una benedizione: potrebbe essere un senso di ricerca della benedizione che si vede spesso nelle costellazioni familiari.

Forse il Fante ha bisogno che gli avi benedicano i suoi sogni, i suoi progetti e il suo futuro ed è per questo che magari innalza il denaro al cielo (Padre cielo).

Di certo lo fa con intenzioni nobili.

Cosa significa il Fante di denari nei tarocchi?

Come ogni Fante, è un archetipo che racchiude tutte le qualità dell’elemento Terra che, a sua volta, ha in sé anche tutte le qualità dei semi precedenti. Pensando al Fante come un’energia, dobbiamo ricordarci che per arrivare fin qui l’anima ha già conosciuto e sperimentato tutte le energie precedenti.

Nel complesso, in questa carta vediamo armonia e bellezza, che sono ciò che di più ci sostiene. 

Quando esce nelle letture tarologiche, mi parla di progetti ambiziosi, di azioni piccole ma piene di significati. 

Il nostro viaggio tra gli Arcani dei Tarocchi termina qui. Se hai sentito risuonare in te il mio modo di interpretarli e ti piacerebbe esaminare una tua tematica con questo mio approccio, scrivimi!

Sabina

Nella vita traduco Simboli e Metafore in parole semplici.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.